In tre anni avverrà la fusione dello storico grande magazzino Takashimaya con la holding che comanda gli altri due Hankyu e Hanshin. Le due controparti inizialmente stringeranno un accordo di cooperazione commerciale scambiandosi una quota di capitale del 10%.
Dalla successiva unione nascerà il secondo gruppo settoriale con un fatturato annuale complessivo di circa 1.500 miliardi di yen (10,7 miliardi di euro), dopo quello di Mitsukoshi-Isetan Holdings.