I consumi privati sorreggono la crescita economica nipponica.

Secondo il Governo giapponese, nel terzo trimestre del 2010 il PIL nipponico è aumentato dello 0,9% in termini reali (+0,7% nominale) sul periodo precedente. Si è così avuta la quarta variazione trimestrale consecutiva di segno positivo, che si è ampliata rispetto a quella antecedente ed è stata superiore alle attese degli analisti.

L’apporto alla crescita del PIL da parte della domanda interna è stato di segno positivo (+0,9%). L’avvicinarsi del termine degli incentivi per le ecoauto ha determinato una corsa all’acquisto di automobili nuove e la particolare calura estiva ha generato una domanda straordinaria di condizionatori d’aria, stimolata anche dagli ecopunti, quindi i consumi privati sono aumentati dell’1,1% (sesto trimestre consecutivo). In crescita anche gli investimenti residenziali dell’1,3% e quelli delle imprese dello 0,8%, mentre sono diminuiti quelli pubblici dello 0,6%.

La domanda estera, che aveva sospinto ripetutamente l’economia giapponese, ha fornito un contributo neutro (0,0%) alla crescita, poiché l’aumento delle esportazioni verso i paesi asiatici ha rallentato il passo.