I due colossi dell’acciaio nipponico, la Nippon Steel Corp. e la Sumitomo Metal Industries Ltd., hanno annunciato di aver iniziato a valutare la possibilità di fondersi, dando alla luce un megagruppo con una produzione annua di 48 milioni di tonnellate (anno 2010), la seconda maggiore del mondo dopo quella della lussemburghese Arcelor Mittal SA, pari a 73,2 milioni t (anno 2009).

L’obiettivo è di formalizzare la fusione in data 01/10/2012, dopo aver ottenuto il benestare da parte del garante antitrust.

La scelta è dettata da esigenze di crescita dimensionale per affrontare le difficoltà conseguenti al rincaro delle materie prime, al forte yen e alla spietata concorrenza di altri paesi produttori quali la Cina.