Secondo i dati pubblicati dal Ministero dell’Industria giapponese, a maggio l’indice della produzione industriale è aumentato del 5,7% sul mese precedente (secondo aumento consecutivo) raggiungendo quota 88,8 (anno 2005=100, valori destagionalizzati). E’ la seconda maggiore variazione in ampiezza del passato. La crescita relativa alla zona disastrata è stata del 18,8%, mentre quella delle altre regioni ha fatto registrare il 4,5%.

Distinguendo per settori industriali, i mezzi di trasporto hanno guadagnato complessivamente il 36,4% mentre, nello specifico, le automobili normali e le minicar hanno segnato rispettivamente il +54,8% e il +95,4%, in virtù della crescente domanda domestica, europea e nordamericana.

La valutazione tendenziale mensile del Ministero è migliorata, passando da parole quali “anche se continua una stagnazione a livelli bassi, è prevista una ripresa per il futuro” ad una affermazione più positiva quale “è in corso un miglioramento dagli effetti negativi del grande disastro sismico”.

L’indice della produzione industriale è previsto in crescita anche per giugno (+5,3%) e luglio (+0,5%).