Data l'importanza del fenomeno della mobilita' delle risorse umane come veicolo di diffusione del sapere, l'Istituto di Studi sulla Popolazione e le Politiche Sociali (IRPPS-CNR) ha deciso di proseguire nell'indagine sui flussi internazionali dei ricercatori italiani che stanno lavorando presso le Universita' o le Istituzioni di ricerca straniere. L'indagine in corso e' collegata al precedente progetto oramai concluso dell'Unione Europea dal titolo Emigration Flows for Qualified Scientists (pubblicato sulla rivista Studi Emigrazione, vol.XLI, n 156, 2004) in cui era stato analizzato un campione di ricercatori stranieri presenti negli Enti pubblici di ricerca italiani.
Al termine dell'attuale nuova indagine sui connazionali all'estero si potra' disporre di un quadro piu' completo del fenomeno della mobilita' degli scienziati verso paesi stranieri.

Per questo motivo vi preghiamo di diffondere la notizia anche ad altri ricercatori italiani che attualmente si trovano a lavorare in Giappone o che, dopo un'esperienza di ricerca in questo paese, sono ritornati in Italia.

Il questionario, in forma anonima, e' raggiungibile andando direttamente alla pagina dell'Istituto e richiedera' solo pochi minuti del vostro tempo.

Per potenziare la tracciabilità alimentare, il Ministero dell’Agricoltura giapponese imporrà l’obbligo di conservare registrazioni puntuali relative a tutti i prodotti alimentari e le bevande oggetto di transazioni fra imprese. Sarà stabilito un sistema per identificare a posteriori il percorso attraverso tutti i livelli della distribuzione, quali produttori, trasformatori, grossisti e dettaglianti, per permettere di affrontare prontamente le emergenze legate alle intossicazioni alimentari. Il Ministero mira a presentare la proposta legge al Parlamento durante la sessione ordinaria del 2011.

Il produttore giapponese di macchine per la deformazione/lavorazione della lamiera Amada Co., LTD., già presente in Italia dal 1982 con la succursale Amada Italia S.r.l., il 4 giugno 2010 ha inaugurato a Piacenza un centro tecnico che occupa una superficie di 15.196mq, comprensiva di spazio all’aperto. Per creare il nuovo centro tecnico, che è il terzo più grande in Europa, Amada ha investito 12.000.000 di euro inclusivi della somma per l’acquisto del terreno.

Per i vini di fascia bassa (Bon Rouge, Bistrò ecc.) di Mercian largamente presenti nella GDO, sono state appena adottate anche le bottiglie di PET da 1,5 litri foderate con una membrana di DLC (diamond-like carbon) che, rispetto a quelle tradizionali di vetro, pesano un decimo e sono infrangibili. Mercian afferma che è possibile conservarvi il vino come nel vetro.

distributore-bananeNel fantastico quartiere di Shibuya (Tokyo) alcune giovanissime giapponesine armate di cellulare scattano foto esclamando “Sugooooi, nani koreeee” (fantaaaastico, che cos’èèèè).

Oggetto di tanta meraviglia è il primo distributore automatico di banane della storia giapponese. Si trova nel collegamento sotterraneo alla stazione di Shibuya ed è stato installato dal gigante della frutta importata Dole. Simile ad un distributore di snack, ha 5 ripiani e adotta un sistema a nastro trasportatore che elimina i rischi di ammaccature al momento dell’acquisto.

Le banane provengono dalle Filippine e costano 130 yen l’una oppure 390 yen per una confezione da tre.

Nel 2009 la quantità importata di banane ha raggiunto 1,25 milioni di tonnellate, cresciuta del 15% rispetto al 2008 quando si era registrato il record di tutti i tempi grazie al boom della dieta alle banane.