La dimensione del mercato giapponese delle calzature sportive nel 2009 (in base alle consegne dei produttori) è cresciuta dello 0,9% annuo in volume, raggiungendo 77,6 milioni di paia, e dello 0,1% in valore a 277,4 miliardi di yen (ca. 2,45 miliardi di euro). Le scarpe sportive polivalenti (casual sneaker), che rappresentano la categoria con la maggiore incidenza, hanno invece perso, ma quelle da corsa e quelle da escursionismo (outdoor) hanno guadagnato sostenendo la crescita complessiva.

Si moltiplicano i negozi di biciclette sportive di alto livello nella zona di Aoyama a Tokyo. Poiché vi vivono molti stranieri e giapponesi benestanti, sono in crescita i “ciclisti di lusso”.

distributore-bananeNel fantastico quartiere di Shibuya (Tokyo) alcune giovanissime giapponesine armate di cellulare scattano foto esclamando “Sugooooi, nani koreeee” (fantaaaastico, che cos’èèèè).

Oggetto di tanta meraviglia è il primo distributore automatico di banane della storia giapponese. Si trova nel collegamento sotterraneo alla stazione di Shibuya ed è stato installato dal gigante della frutta importata Dole. Simile ad un distributore di snack, ha 5 ripiani e adotta un sistema a nastro trasportatore che elimina i rischi di ammaccature al momento dell’acquisto.

Le banane provengono dalle Filippine e costano 130 yen l’una oppure 390 yen per una confezione da tre.

Nel 2009 la quantità importata di banane ha raggiunto 1,25 milioni di tonnellate, cresciuta del 15% rispetto al 2008 quando si era registrato il record di tutti i tempi grazie al boom della dieta alle banane.

Secondo il Ministero dell’Interno giapponese, alla fine del 2009 in Giappone c’erano 2.186.121 stranieri registrati, diminuiti dell’1,4% rispetto alla fine del 2008 quando si era invece rilevato il totale più alto del passato. E’ stata la prima diminuzione occorsa negli ultimi 49 anni. Una delle principali cause è il gran numero di brasiliani, di origini nipponiche, costretto a rientrare in patria dopo aver perso il lavoro in Giappone a causa della recessione economica. Guardando i numeri secondo il paese di nascita, i brasiliani hanno infatti subito una sensibile diminuzione del 14,4% a 267.456 individui. Gli stranieri più numerosi sono stati ancora i Cinesi con 680.518 persone (+3,8% annuo), seguiti dai Coreani con 578.495 (-1,8%).

Il 10 giugno scorso il comune di Itami ha conciliato di pagare una somma di 560.000 yen ad un cittadino giapponese, come risarcimento a copertura delle spese per riparare un graffio al fondo della sua fiammante Ferrari, arrecato da un avvallamento anomalo di una strada della città di Itami (Hyogo).

Secondo il Comune, la parte centrale dello chassis della Ferrari avrebbe urtato su uno sbalzo di 8 cm, formatosi a causa delle frequenti soste al semaforo di autocarri di grandi dimensioni, che però non rappresentava una seria minaccia per le automobili giapponesi. Poiché l’assetto della Ferrari è quello originale, Itami ha deciso di conciliare con il fortunato possessore del cavallino rampante.

Due giorni dopo l’accaduto l’efficiente amministrazione locale aveva già coperto provvisoriamente la buca e a maggio ha effettuato i lavori di riparazione del manto stradale. Il responsabile comunale per la sicurezza stradale ha riconosciuto di non essere stato sufficientemente vigile e ha promesso che effettuerà controlli delle condizioni stradali ancora più accurati degli attuali.

Notizie come queste riportano alla mente le numerose e profonde buche disseminate per le strade italiane...