Oggi 5 ottobre nell’area del Kansai è stata avviata una parte della centrale fotovoltaica di Kasai (città di Kasai, quartiere di Nishi) costruita da Kansai Electric Power (Kepco) in collaborazione con l’amministrazione locale. E’ il primo mega impianto fotovoltaico del Giappone operato da una società elettrica. Con una potenza in uscita di 3.000kW, è attualmente in grado di generare circa 3 milioni di kWh annui.

Nell’autunno del 2011 sarà completata raggiungendo una potenza di 10.000kW, pari a circa 11 milioni di kWh annui, e Kepco prevede che le emissioni di anidride carbonica saranno così ridotte di 4.000t annue.

Il gestore dell’Aeroporto internazionale del Kansai (chiamato Kanku, a Osaka) ha annunciato che il 30 settembre (oggi) metterà in funzione il primo magazzino isotermico aeroportuale per farmaci del Giappone. L’intento è anche quello di rivitalizzare l’industria farmaceutica concentrata nell’area del Kansai, in una più ampia strategia di rafforzamento del ruolo di hub (fulcro) rivestito dall’aeroporto, che prevede altri nuovi servizi in risposta alle crescenti esigenze logistiche.

Il magazzino offre una stanza di 650mq ad una temperatura costante di 20 gradi Celsius più una di 100mq alla temperatura di 5 gradi, per un movimento merci mensile complessivo di circa 800 tonnellate. Sul tetto è installato un impianto fotovoltaico da 45kW che fornisce l’energia elettrica usata negli spazi interni.

La Commissione europea ha lanciato una consultazione pubblica per raccogliere i pareri delle parti interessate sul futuro del commercio dell'UE e le relazioni economiche con il Giappone.
Al fine di rafforzare ulteriormente i legami commerciali tra le due economie, i risultati di questa indagine confluiranno nella posizione dell'UE per il prossimo vertice UE-Giappone nella primavera del 2011. I contributi sono benvenuti prima del 5 novembre.

Participate in the survey

Trade relations with Japan

 

familymart-logoEntro il 2015 FamilyMart renderà ecocompatibili 12.000 (circa la metà del totale) dei suoi punti vendita situati in Giappone, Sud Corea, Thailandia e altri paesi. Allargherà l’introduzione di illuminazioni a LED e impianti fotovoltaici che sta sperimentando in alcuni negozi nipponici. L’obiettivo duplice è di ridurre le emissioni di anidride carbonica creando un’immagine di impresa ecocompatibile. Durante una riunione, ai responsabili delle succursali estere è stata presentata la tecnologia che permetterebbe una riduzione di emissioni pari al 10% rispetto ai negozi tradizionali.

Sharp ha avuto successo nella realizzazione di celle solari ad alta efficienza di conversione. Utilizzando un sistema di concentrazione della luce solare basato su lenti ottiche, ha portato l’efficienza di conversione elettrica al 42,1% che è il nuovo record mondiale. Il precedente del 41,6% era detenuto da un’impresa statunitense.

Le nuove celle sono formate da tre strati di semiconduttori composti. Il noto produttore nipponico afferma che attraverso il miglioramento sarà in grado di portare l’efficienza fino al 45% entro il 2014, per arrivare al 50% entro il 2025. Se l’efficienza di conversione delle celle fotovoltaiche divenisse pari al 45%, i costi della produzione elettrica si allineerebbero a quelli delle centrali nucleari e termiche.